"Lei sta all'orizzonte: mi avvicino due passi, lei si allontana due passi. Cammino dieci passi, e l'orizzonte si allontana dieci passi più in là. Per molto che io cammini, mai la raggiungerò. A che serve l'utopia? A questo serve: a camminare!"
(Eduardo Galeano)

lunedì 4 settembre 2017

ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI TERRENI COMUNALI IN VIA MOSCOVA

Il Comune di Rho ha indetto un un’asta pubblica per la vendita in lotto unico di terreni di proprietà comunale in Via Moscova snc.

Si tratta di un’area pianeggiante a destinazione industriale, collegata a tutti i sottoservizi, in zona urbanizzata.
Il bene è venduto a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, con tutti i soprastanti edifici e costruzioni esistenti, con tutti gli inerenti diritti, ragioni, azioni, servitù attive e passive, appartenenti e non appartenenti pertinenze e accessori. Di seguito le caratteristiche principali:
  • identificazione catastale: foglio 33, mappali 595, 661, 663, 665;
  • superficie complessiva terreni posti in vendita: mq 2516
  • Valore posto a base d’asta della alienazione: € 246.568,00
  • destinazione da PGT vigente: Ambiti a funzione produttiva di completamento con piano attuativo obbligatorio.


L’Assessore al Bilancio e ai Tributi, Andrea Orlandi, commenta:
"Con questa asta proseguiamo con l'attuazione del piano delle alienazioni approvato dal consiglio comunale. In particolare, si tratta di un terreno industriale in una posizione strategica grazie alle infrastrutture presenti e alla vicinanza con l'area del post Expo, che rende molto interessante la sua valorizzazione ai fini dell'attuazione delle previsioni di PGT. Un'occasione non solo per recuperare risorse da un bene oggi per noi improduttivo, ma soprattutto per riqualificare l'area creando valore pubblico."

Gli operatori economici dovranno far pervenire la propria offerta, redatta in lingua italiana con le modalità previste dal bando, entro le ore 12.00 del 25 settembre 2017 (secondo gli orari di ufficio di seguito riportati), a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, con consegna a mano o con qualsiasi mezzo di trasmissione che il concorrente a proprio esclusivo rischio riterrà idoneo con le seguenti modalità:
- presso il Quic – Sportello del Cittadino, Via De Amicis n. 1, nel caso di presentazione dell’offerta da parte di un rappresentante/incaricato del soggetto concorrente che fisicamente si rechi presso il Quic, nei seguenti orari:

lunedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 8:30 alle ore 13:00,
martedì e giovedì: dalle ore 8:30 alle ore 18:30,
sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

Tutte le informazioni necessarie per la partecipazione al bando, moduli e modalità di svolgimento della procedura sono contenute nel bando di gara e suoi moduli pubblicati sul sito www.comune.rho.mi.it/articolo/asta-alienazione-terreni-moscova-snc .

Informazioni
Comune di Rho - Servizio Catasto e Patrimonio
Tel. 02.93332515-246, Fax. 02.93332201
patrimonio@comune.rho.mi.it
www.comune.rho.mi.it

mercoledì 30 agosto 2017

NUOVI SPAZI PUBBLICITARI

Dal 1° settembre sarà possibile anche nel Comune di Rho utilizzare spazi pubblicitari su pre-insegne, anche conosciute come frecce direzionali per indirizzare o per facilitare l’individuazione della sede di un’attività, e sui pali dell’illuminazione pubblica per pubblicizzare un prodotto od un servizio.

L’Assessore al Bilancio e ai Tributi, Andrea Orlandi, commenta:
“Abbiamo voluto rispondere alle esigenze di comunicazione esterna sia delle piccole realtà imprenditoriali che delle grandi aziende e rendere più attrattivo il nostro territorio attraverso impianti sui nuovi pali dell’illuminazione installati da Hera Luce e il riordino di quelli attuali posizionati in luoghi strategici, in quanto esposti ai grandi flussi di percorrenza quotidiana. Questa attività sarà svolta a costo zero per il Comune grazie a Ge.Se.M, che si è resa disponibile a svolgere l’attività di gestione di alcune tipologie di impianti di pubblicità temporanea senza alcun onere aggiuntivo rispetto a quanto previsto per l’esercizio 2017. Naturalmente eventuali interventi di manutenzione sugli impianti esistenti nonché la sostituzione/implementazione degli stessi formeranno oggetto di apposita valutazione sia tecnica che economica.”

Per risponde all’esigenza del mercato di avere una dotazione maggiore di impianti, che prevedesse anche l’ammodernamento degli impianti disponibili, il Comune di Rho aveva indetto una procedura aperta per l’affidamento in concessione delle pre-insegne, ma la gestione, dopo l’aggiudicazione della gara, non era mai stata avviata a seguito dell’insorgere di contenzioso con la società aggiudicataria, contenzioso definito a favore dell’Ente solo recentemente.

Per gli stendardi e targhe, l’Amministrazione comunale aveva ritenuto, a partire dal 2015, di concedere su propri beni, mediante procedure negoziate, la gestione in via sperimentale per sia di garantire la disponibilità di adeguati spazi per la pubblicità temporanea in coincidenza di particolari iniziative o manifestazioni sul territorio, sia di valutarne anche la richiesta da parte del mercato degli operatori.

Adesso l’Amministrazione Comunale ha deciso di affidare la gestione dell’attività a GeSeM srl (Gestione Servizi Municipali Nord Milano), nella cui compagine societaria è entrata a far parte con deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 18.06.2014.

GeSeM, alla quale è già affidata la riscossione dell’imposta di pubblicità, delle pubbliche affissioni e della tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, amplia di fatto la propria attività sul territorio rhodense nel rispetto di quanto previsto dal proprio Statuto.

I rapporti tra il Comune e la società per questo nuovo servizio sono stati definiti con atto di Giunta Comunale n. 115 del 23 maggio 2017 con il quale è stato approvato anche il disciplinare tecnico, che individua i mezzi pubblicitari resi disponibili, le modalità e le condizioni per essere utilizzati.

A disposizione degli interessati quindi saranno tre tipologie di mezzi:
- Pre-insegne
- Targa su palo
- Stendardo

Gli impianti sui quali poter collocare le pre-insegne sono n. 101 distribuiti sull’intero territorio ed ogni impianti può contenere fino a n. 6 frecce mono o bifacciali.

I pali dell’illuminazione pubblica sui quali potranno essere collocati sia le targhe che gli stendardi sono n.156 ed ubicati nelle seguenti vie:
Viale A. De Gasperi,Via Risorgimento, Via Lainate, Cavalcavia Buonarroti, Via Moscova, Via Dei Fontanili, Via Ghisolfa, C.so Europa.

L’Amministrazione si riserva di ampliare il numero delle postazioni messe a disposizione sulla base di successive valutazioni tecniche ed economiche che tengano conto dell’effettiva richiesta del mercato nel rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada e della disponibilità di Hera Luce, che attualmente gestisce l’illuminazione pubblica e che al momento ha fornito il proprio nulla osta solo nelle strade individuate dai provvedimenti adottati.

I soggetti interessati all’utilizzo dei mezzi sopraccitati dovranno farne richiesta esclusivamente mediante ditte operanti nel settore della pubblicità regolarmente iscritte alla C.C.I.A.A.

I mezzi “preinsegne” saranno oggetto di apposite autorizzazioni di durata triennale; le domande dovranno essere presentate al Comune esclusivamente tramite PEC utilizzando la modulistica appositamente approvata dall’Ente e disponibile sul sito istituzionale del Comune di Rho e di GeSeM.

L’istruttoria verrà effettuata congiuntamente dal Comune e da GeSeM ottimizzando le risorse operative e le conoscenze del territorio di entrambi.

In questo caso comunque il provvedimento finale sarà emesso a firma del Responsabile dell’Area 4 – Servizi di programmazione economica e delle Entrate.

Le richieste per le esposizioni su pali dell’illuminazione (targhe o stendardi) andranno indirizzate esclusivamente a GeSeM, che utilizzerà lo stesso sistema di prenotazione attivato nel caso di affissioni pubbliche.

La società provvederà quindi ad inviare apposita comunicazione con allegato il bollettino per il versamento dell’imposta di pubblicità e del canone dovuti.

I costi che gli operatori richiedenti dovranno quindi sostenere sono:
1) I diritti di segreteria da corrispondersi al momento della presentazione della richiesta sulla base delle tariffe stabilite dalla delibera di G.C. 87/2009, per il rilascio delle autorizzazioni relative all’installazione delle preinsegne;
2) un canone fissato nella misura di :
§ €. 80,00 (euro ottanta/00) annuale per freccia installata. Con riferimento all’anno nel corso del quale viene rilasciata l’autorizzazione, l’importo dovuto è ottenuto dividendo il canone annuale (€. 80,00) per 365 e moltiplicando il quoziente per il numero dei giorni, calcolati a decorrere dal rilascio del titolo autorizzativo (analogo criterio verrà applicato per l’anno durante il quale scadràl’autorizzazione in caso di mancato rinnovo della stessa);
§ €. 9,00 a palo utilizzato per la collocazione di stendardi/targhe e per ogni mese o frazione (inferiore a trenta giorni) di esposizione del messaggio pubblicitario (nel caso di esposizione superiore a 30 gg. ed inferiore a 60 gg. il canone da corrispondere sarà pari €. 18,00 a palo mentre per messaggi affissi oltre i 60 gg. e sino al massimo consentito di 90 gg. il canone sarà applicato nella misura di €. 27,00 a palo);
3) l’imposta di pubblicità variabile in base alla durata dell’esposizione

Informazioni
Comune di Rho, Quic-Sportello al cittadino
via De Amicis, 1
Orario al pubblico:
lunedì, mercoledì e venerdì: dalle ore 8.30 alle ore 13.00
martedì e giovedì: dalle ore 8.30 alle ore 18.30
sabato: dalle ore 8.30 alle ore 12.30
Tel. 02 93332 700- 800.55.33.89
e-mail: quic@comune.rho.mi.it
www.comune.rho.mi.it

GeSeM
Via Martiri di Belfiore n.12 - Rho
Orario al pubblico:
lunedì, mercoledì,venerdì: dalle ore 9,00 alle ore 12,00
martedì e giovedì: dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,30 alle ore 17,30
Tel: 02-93180579
Fax: 02-93162749
e-mail: gesem.rho@gesem.it
www.tributi.gesem.it/rho

lunedì 10 luglio 2017

A RHO I CAMPIONATI EUROPEI DI SOFTBALL

Dal 25 giugno al 2 luglio si è disputata anche a Rho la 20^ edizione dei Campionati Europei di Softball. La rassegna continentale è stata ospitata quest’anno dall’Italia, a Bollate, come fulcro dell’organizzazione, ma ha coinvolto appunto Rho insieme ai centri di Caronno Pertusella e Bovisio Masciago.
Hanno partecipato 23 Nazioni suddivise in quattro gruppi, tre da sei ed uno da cinque squadre. L‘Italia è stata inserita nel gruppo A con Croazia, Francia, Spagna e Svizzera ed è arrivata a disputare la finale con l’Olanda.
Dal punto di vista dei risultati, dopo due anni la Nazionale Italiana ha dovuto lasciare il titolo di Campione d’Europa all'Olanda, rivali storiche del softball continentale che adesso sono a pari merito per numero di trofei vinti. Ma la preparazione italiana prosegue in vista delle Olimpiadi di Tokyo nel 2020.

Oltre al presidente di FIBS – Federazione Italiana Baseball e Softball, Andrea Marcon, è stato presente a fare il tifo per la squadra italiana anche il Segretario Generale del CONI Roberto Fabbricini, che ha portato i saluti del Presidente del Coni Giovanni Malagò.
Nel complesso si è registrata una grande affluenza di pubblico con spalti gremiti fino all’ultimo posto disponibile, rendendo queste giornate di sport anche un vero spettacolo colorato con inni, cori e tanti applausi per le squadre in campo.

Il Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Andrea Orlandi, dichiara:
“Sono state giornate davvero eccezionali per Rho, come dimostra la presenza del Segretario Generale del CONI. La nostra città ha dimostrato che può benissimo sostenere eventi sportivi di rilevanza internazionale anche in questa specialità. La nostra amministrazione ha confermato tutto il proprio supporto per lo svolgimento dei Campionati Europei sul nostro territorio e promuove eventi sportivi in tutte le discipline.”

Conclude il Presidente di Rho Baseball A.S.D., Paolo Salvadori :
“E’ la prima volta che la nostra Associazione si cimenta in un evento di rilevanza europea e siamo particolarmente contenti della collaborazione fornita da tutti i nostri associati, che ha permesso di ospitare con successo sul diamante del Molinello ben 19 gare di questa prestigiosa manifestazione”

lunedì 3 luglio 2017

SESAMO CAMPIONE D'ITALIA


Questo pomeriggio, 27 giugno, il Vice Sindaco, nonché Assessore allo sport Andrea Orlandi, e gli Assessori Nicola Violante, Valentina Giro e Maria Rita Vergani hanno accolto gli atleti dell’Associazione Sesamo presso la Sala del Consiglio per complimentarsi per le medaglie d’oro guadagnate disputando i Giochi Nazionali Special Olympics di Basket a La Spezia dal 11 al 15 giugno.

L’associazione Sesamo, dopo aver vinto il proprio girone battendo tutte le avversarie, ha disputato la finale contro la squadra dell’Orizzonte Gela, dimostrando di essere un gruppo coeso e vincendo anche la finale per il 1° e 2° posto portando a casa l’oro nazionale.

Il giorno precedente, sempre a La Spezia, sono stati disputati i Giochi Speciali di basket (percorsi creati per persone con disabilità intellettiva, che ancora non riescono a fare il gioco di squadra) e anche in questa occasione i nostri fantastici atleti si sono fatti valere, vincendo a loro volta la medaglia d’oro.

Il Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Andrea Orlandi, dichiara:
“Anche per conto del Sindaco esprimo i complimenti per questi prestigiosi risultati, che sono il connubio tra grande volontà e tenacia. Gli Special Olympics dimostrano come lo sport permetta di abbattere le diversità ed esalti le diverse abilità. E’ molto bello essere in contatto con questi atleti davvero speciali, con le loro famiglie e i volontari. Come amministrazione saremo sempre al loro fianco. Siamo orgogliosi di voi, Campioni d’Italia!".

Il presidente dell’associazione, Giuseppe Alì, ha così commentato: “Sono stati cinque giorni di armonia, divertimento, esperienze e sport. Siamo noi, siamo noi, i campioni d’Italia: questo il ritornello che echeggiava nel palazzetto dello sport di La Spezia dopo le finali dei Giochi Speciali e del tradizionale 5 contro 5 di Basket urlato dai fantastici atleti dell'Associazione Sesamo vincitori della medaglia d'oro delle due specialità.”