"Lei sta all'orizzonte: mi avvicino due passi, lei si allontana due passi. Cammino dieci passi, e l'orizzonte si allontana dieci passi più in là. Per molto che io cammini, mai la raggiungerò. A che serve l'utopia? A questo serve: a camminare!"
(Eduardo Galeano)

lunedì 23 ottobre 2017

RISULTATO 2016 POSITIVO PER LE FARMACIE COMUNALI

L’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Rho chiude positivamente anche l’esercizio 2016 con un utile di € 52.330,00 dimostrando stabilità e consolidamento nella gestione aziendale. Tale importo sarà distribuito dall’Azienda totalmente a favore dell’unico socio Comune di Rho.

L’Azienda persegue gli obiettivi strategici, che hanno condotto alla crescita delle vendite ed a una maggiore efficienza ed attenzione nella gestione degli acquisti e della rotazione del magazzino merci.

L’attività dell’Azienda, anche se legata alla fornitura di beni per la salute in regime convenzionato, è di carattere commerciale e per questo motivo l’Azienda ha continuato a intervenire con proposte promozionali e sconti, la collaborazione con le ditte produttrici e l’effettuazione di riordini in base alle effettive necessità commerciali.
Continua inoltre l’aggiornamento delle informazioni pubblicate sul sito internet per promuovere i prodotti ed i servizi offerti e aumentare la propria visibilità.

L’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Rho è presente nel Comune di Rho con tre farmacie: Comunale 1 Via Cardinal Ferrari, Comunale 2 nella frazione di Terrazzano, Comunale 3 presso il complesso Esselunga (quartiere Stellanda).

I servizi offerti dall’Azienda sono di carattere sanitario e privilegiano il contatto e la relazione con i clienti in modo da soddisfarne le esigenze. Tra i servizi si evidenzia:
• prova pressione arteriosa
• prova del peso corporeo
• prova della glicemia a titolo gratuito
• consegna dei farmaci a domicilio qualora richiesta
• prenotazioni di visite ed accertamenti tramite il sistema SISS della Regione Lombardia
• possibilità di pagamento delle quote del servizio mensa nelle scuole di Rho e pagamento dei servizi pre e post scuola e centri ricreativi del Comune di Rho (farmacia 2 di Terrazzano)
• fornitura alla Farmacia interna dell’Azienda Ospedaliera “G. Salvini” (presidi di Rho, Garbagnate, Bollate)

L’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Rho è inoltre presente in alcuni progetti che sostengono attività sociali come l’ambulatorio medico Oltre il diritto con la fornitura di farmaci a titolo gratuito, le attività a livello caritativo in collaborazione con Caritas Cittadina, il “Centro Insieme”, la convenzione Vivi la Vita con sconti per le persone ultra sessantacinque anni, convenzione per il ritiro ticket di solidarietà emessi dai servizi sociali del Comune di Rho.

In generale la Farmacia Comunale opera sulla base della politica di calmierare i prezzi attuando sconti e promozioni su molti articoli dai farmaci ai prodotti da banco, dal parafarmaco ai cosmetici con particolare attenzione alle categorie economicamente più fragili e deboli e alle persone anziane.

Nel corso del 2017 a seguito Decreto del Sindaco n. 5 del 17 marzo 2017 è stato nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Azienda che risulta composto come segue:
Alberto Garavaglia - Presidente
Caruso Salvatrice - Consigliere
Violino Aldo - Consigliere

Il Sindaco di Rho, Pietro Romano, commenta:
“Ritengo fondamentale il ruolo svolto dalle nostre farmacie comunali, che rappresentano un riferimento della zona dove sono ubicate, rispondendo da un lato alle esigenze collegate alla salute, ma assolvendo anche un ruolo sociale fondato su valori come il vicinato, la conoscenza diretta del cittadino e la risposta situazioni di fragilità sociale. Anche se l’azienda deve operare su principi collegati a risultati economici e all’utile di esercizio, prevale il servizio rivolto ai cittadini, laddove il privato non avrebbe interesse e soprattutto convenienza.”

“Anche per l’esercizio 2016 si registrano risultati positivi, - dichiara l'Assessore a Bilancio e tributi, Società partecipate, Andrea Orlandi, - risultati che portano entrate importanti e significative nelle casse del Comune. Tutto questo è possibile grazie alla buona gestione dell’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Rho. A nome dell’amministrazione ringrazio il Consiglio di Amministrazione, i direttori delle singole Farmacie Comunali e tutto il personale per l’ottimo lavoro svolto.”

Il Presidente dell’Azienda Speciale Farmacie Comunali, Alberto Garavaglia, commenta:
"Il Consiglio di Amministrazione ringrazia il Sindaco e l'Amministrazione Comunale per la fiducia accordata ed i dipendenti per l’impegno quotidiano prestato in Azienda. Il bilancio 2016, come ben sapete, si è chiuso con un utile che conferma i risultati conseguiti anche lo scorso anno. Il risultato deve essere letto tenendo in considerazione anche degli sconti attuati e dei servizi svolti a favore dei cittadini: ciò ha infatti consentito di svolgere un servizio migliore, che però ha inciso negativamente sul margine operativo. Obiettivo anche per il prossimo anno è quello di continuare a prestare attenzione agli acquisti ed agli interessi di tutti gli stakeholders dell’Azienda. A tal proposito il Consiglio di Amministrazione come sempre è disponibile ad accogliere gli input dell'Amministrazione Comunale, dei cittadini e dei dipendenti per offrire un servizio sempre migliore alla città di Rho."

Informazioni

lunedì 9 ottobre 2017

DEFIBRILLATORE DONATO DAL ROTARY CLUB RHO E DAI COMMERCIANTI


Giovedì 5 ottobre il Rotary Club di Rho, in collaborazione con alcuni commercianti, ha donato al Comune un defibrillatore comprato con il ricavato dell’iniziativa “Arte e Solidarietà” che si è tenuta a Rho il 17 e 18 giugno 2017 prima in via Martiri della Libertà e poi presso la sede dell’associazione culturale San Marco, dove la mostra è continuata fino a domenica 25 giugno.

Per l’iniziativa 40 artisti hanno interpretato “la scarpa” creando vere e proprie opere d’arte. L’evento culturale a scopo benefico è stato voluto da Enrico Confalonieri, titolare del negozio “PeperOne”, calzature donne in Rho, e organizzato dal gallerista Mario Palmieri con la collaborazione del Rotary Club Rho, il patrocinio del Comune di Rho e l’Associazione dei Commercianti.

La vendita delle scarpe è avvenuta tramite un’asta silenziosa a busta chiusa, dove i partecipanti hanno indicato il numero dell’opera scelta e l’importo dell’offerta con una base d’asta di euro 100,00 al rialzo. Ciascuna opera è stata aggiudicata al miglior offerente sotto il controllo del presidente del Rotary Club e il presidente dell’Associazione Commercianti, che ne hanno garantito lo svolgimento.

L’Assessore al Commercio e all’Arredo Urbano e Bellezza della Città, Sabina Tavecchia, commenta:
“Oltre ai sentiti ringraziamenti per la generosità verso la nostra città, sottolineo l’alto livello anche artistico dell’esposizione, che ho visitato con vero piacere. Una mostra “a cielo aperto”, secondo la tendenza che vede ormai le città più moderne cimentarsi in espressioni artistiche nello spazio pubblico come occasioni culturali e di socialità. L’auspicio è che tali eventi possano diventare contagiosi, un esempio di “best practice” per il rilancio anche del commercio della nostra città, davvero grazie.”

L’Assessore a Polizia Locale, Sicurezza e protezione civile, Maria Rita Vergani, afferma:
“A nome dell’amministrazione comunale ringraziamo Enrico Confalonieri, il Rotary Club Rho, Mario Palmieri, gli artisti e l’associazione commercianti per questa originale iniziativa benefica. La città di Rho dimostra sempre la sua generosità e la sua capacità di rivolgersi al bene comune. Il defibrillatore donato sarà destinato alla protezione civile e va ad aumentare la nostra dotazione per dare un supporto concreto alla salute e alla sicurezza non solo delle società sportive, ma di tutti i cittadini.”

Il defibrillatore donato va ad aggiungersi alla dotazione di 47 defibrillatori, che la prima Amministrazione Romano aveva già acquistato per fornire tutti gli impianti comunali di defibrillatori. Nel progetto era stata inclusa anche l’organizzazione di percorsi di formazione per la rianimazione cardio polmonare e defibrillazione precoce rivolti a più di 300 operatori delle società sportive. Oltre alla dotazione di 47 defibrillatori in 44 siti e impianti sportivi, si devono aggiungere anche gli 11 defibrillatori per dotare le strutture sportive di tutti gli oratori legati al progetto del Bilancio Partecipativo “Rho per il Cuore”.

Più precisamente sono stati dotati di defibrillatore tutte le palestre scolastiche, il Centro sportivo Molinello, ma anche il laghetto dei pescatori, il Molinello Play Village, l’Ufficio Sport, i campi da calcio, la pista di pattinaggio, il Parco comunale di corso Europa, il centro civico a Passirana e a Lucernate, l’auditorium in via Meda, il complesso di Villa Burba, il centro comunale di via Giusti, il Centrho, il centro diurno anziani in via Buon Gesu, il Quic, il comando della Polizia Locale, il Palazzo Comunale, la pista ciclistica. Il risultato di questo importante progetto è stato frutto della fattiva collaborazione della Consulta dello Sport.

Foto (da sinistra)
Giuseppe Augusto Chiarenza, presidente Rotary Club Rho
Enrico Confalonieri
Andrea Orlandi, Assessore Comune di Rho
Maria Rita Vergani, Assessore Comune di Rho
Andrea Agosti, Confcommercio Associazione Territoriale di Rho

lunedì 4 settembre 2017

ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI TERRENI COMUNALI IN VIA MOSCOVA

Il Comune di Rho ha indetto un un’asta pubblica per la vendita in lotto unico di terreni di proprietà comunale in Via Moscova snc.

Si tratta di un’area pianeggiante a destinazione industriale, collegata a tutti i sottoservizi, in zona urbanizzata.
Il bene è venduto a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, con tutti i soprastanti edifici e costruzioni esistenti, con tutti gli inerenti diritti, ragioni, azioni, servitù attive e passive, appartenenti e non appartenenti pertinenze e accessori. Di seguito le caratteristiche principali:
  • identificazione catastale: foglio 33, mappali 595, 661, 663, 665;
  • superficie complessiva terreni posti in vendita: mq 2516
  • Valore posto a base d’asta della alienazione: € 246.568,00
  • destinazione da PGT vigente: Ambiti a funzione produttiva di completamento con piano attuativo obbligatorio.


L’Assessore al Bilancio e ai Tributi, Andrea Orlandi, commenta:
"Con questa asta proseguiamo con l'attuazione del piano delle alienazioni approvato dal consiglio comunale. In particolare, si tratta di un terreno industriale in una posizione strategica grazie alle infrastrutture presenti e alla vicinanza con l'area del post Expo, che rende molto interessante la sua valorizzazione ai fini dell'attuazione delle previsioni di PGT. Un'occasione non solo per recuperare risorse da un bene oggi per noi improduttivo, ma soprattutto per riqualificare l'area creando valore pubblico."

Gli operatori economici dovranno far pervenire la propria offerta, redatta in lingua italiana con le modalità previste dal bando, entro le ore 12.00 del 25 settembre 2017 (secondo gli orari di ufficio di seguito riportati), a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, con consegna a mano o con qualsiasi mezzo di trasmissione che il concorrente a proprio esclusivo rischio riterrà idoneo con le seguenti modalità:
- presso il Quic – Sportello del Cittadino, Via De Amicis n. 1, nel caso di presentazione dell’offerta da parte di un rappresentante/incaricato del soggetto concorrente che fisicamente si rechi presso il Quic, nei seguenti orari:

lunedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 8:30 alle ore 13:00,
martedì e giovedì: dalle ore 8:30 alle ore 18:30,
sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

Tutte le informazioni necessarie per la partecipazione al bando, moduli e modalità di svolgimento della procedura sono contenute nel bando di gara e suoi moduli pubblicati sul sito www.comune.rho.mi.it/articolo/asta-alienazione-terreni-moscova-snc .

Informazioni
Comune di Rho - Servizio Catasto e Patrimonio
Tel. 02.93332515-246, Fax. 02.93332201
patrimonio@comune.rho.mi.it
www.comune.rho.mi.it

mercoledì 30 agosto 2017

NUOVI SPAZI PUBBLICITARI

Dal 1° settembre sarà possibile anche nel Comune di Rho utilizzare spazi pubblicitari su pre-insegne, anche conosciute come frecce direzionali per indirizzare o per facilitare l’individuazione della sede di un’attività, e sui pali dell’illuminazione pubblica per pubblicizzare un prodotto od un servizio.

L’Assessore al Bilancio e ai Tributi, Andrea Orlandi, commenta:
“Abbiamo voluto rispondere alle esigenze di comunicazione esterna sia delle piccole realtà imprenditoriali che delle grandi aziende e rendere più attrattivo il nostro territorio attraverso impianti sui nuovi pali dell’illuminazione installati da Hera Luce e il riordino di quelli attuali posizionati in luoghi strategici, in quanto esposti ai grandi flussi di percorrenza quotidiana. Questa attività sarà svolta a costo zero per il Comune grazie a Ge.Se.M, che si è resa disponibile a svolgere l’attività di gestione di alcune tipologie di impianti di pubblicità temporanea senza alcun onere aggiuntivo rispetto a quanto previsto per l’esercizio 2017. Naturalmente eventuali interventi di manutenzione sugli impianti esistenti nonché la sostituzione/implementazione degli stessi formeranno oggetto di apposita valutazione sia tecnica che economica.”

Per risponde all’esigenza del mercato di avere una dotazione maggiore di impianti, che prevedesse anche l’ammodernamento degli impianti disponibili, il Comune di Rho aveva indetto una procedura aperta per l’affidamento in concessione delle pre-insegne, ma la gestione, dopo l’aggiudicazione della gara, non era mai stata avviata a seguito dell’insorgere di contenzioso con la società aggiudicataria, contenzioso definito a favore dell’Ente solo recentemente.

Per gli stendardi e targhe, l’Amministrazione comunale aveva ritenuto, a partire dal 2015, di concedere su propri beni, mediante procedure negoziate, la gestione in via sperimentale per sia di garantire la disponibilità di adeguati spazi per la pubblicità temporanea in coincidenza di particolari iniziative o manifestazioni sul territorio, sia di valutarne anche la richiesta da parte del mercato degli operatori.

Adesso l’Amministrazione Comunale ha deciso di affidare la gestione dell’attività a GeSeM srl (Gestione Servizi Municipali Nord Milano), nella cui compagine societaria è entrata a far parte con deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 18.06.2014.

GeSeM, alla quale è già affidata la riscossione dell’imposta di pubblicità, delle pubbliche affissioni e della tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, amplia di fatto la propria attività sul territorio rhodense nel rispetto di quanto previsto dal proprio Statuto.

I rapporti tra il Comune e la società per questo nuovo servizio sono stati definiti con atto di Giunta Comunale n. 115 del 23 maggio 2017 con il quale è stato approvato anche il disciplinare tecnico, che individua i mezzi pubblicitari resi disponibili, le modalità e le condizioni per essere utilizzati.

A disposizione degli interessati quindi saranno tre tipologie di mezzi:
- Pre-insegne
- Targa su palo
- Stendardo

Gli impianti sui quali poter collocare le pre-insegne sono n. 101 distribuiti sull’intero territorio ed ogni impianti può contenere fino a n. 6 frecce mono o bifacciali.

I pali dell’illuminazione pubblica sui quali potranno essere collocati sia le targhe che gli stendardi sono n.156 ed ubicati nelle seguenti vie:
Viale A. De Gasperi,Via Risorgimento, Via Lainate, Cavalcavia Buonarroti, Via Moscova, Via Dei Fontanili, Via Ghisolfa, C.so Europa.

L’Amministrazione si riserva di ampliare il numero delle postazioni messe a disposizione sulla base di successive valutazioni tecniche ed economiche che tengano conto dell’effettiva richiesta del mercato nel rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada e della disponibilità di Hera Luce, che attualmente gestisce l’illuminazione pubblica e che al momento ha fornito il proprio nulla osta solo nelle strade individuate dai provvedimenti adottati.

I soggetti interessati all’utilizzo dei mezzi sopraccitati dovranno farne richiesta esclusivamente mediante ditte operanti nel settore della pubblicità regolarmente iscritte alla C.C.I.A.A.

I mezzi “preinsegne” saranno oggetto di apposite autorizzazioni di durata triennale; le domande dovranno essere presentate al Comune esclusivamente tramite PEC utilizzando la modulistica appositamente approvata dall’Ente e disponibile sul sito istituzionale del Comune di Rho e di GeSeM.

L’istruttoria verrà effettuata congiuntamente dal Comune e da GeSeM ottimizzando le risorse operative e le conoscenze del territorio di entrambi.

In questo caso comunque il provvedimento finale sarà emesso a firma del Responsabile dell’Area 4 – Servizi di programmazione economica e delle Entrate.

Le richieste per le esposizioni su pali dell’illuminazione (targhe o stendardi) andranno indirizzate esclusivamente a GeSeM, che utilizzerà lo stesso sistema di prenotazione attivato nel caso di affissioni pubbliche.

La società provvederà quindi ad inviare apposita comunicazione con allegato il bollettino per il versamento dell’imposta di pubblicità e del canone dovuti.

I costi che gli operatori richiedenti dovranno quindi sostenere sono:
1) I diritti di segreteria da corrispondersi al momento della presentazione della richiesta sulla base delle tariffe stabilite dalla delibera di G.C. 87/2009, per il rilascio delle autorizzazioni relative all’installazione delle preinsegne;
2) un canone fissato nella misura di :
§ €. 80,00 (euro ottanta/00) annuale per freccia installata. Con riferimento all’anno nel corso del quale viene rilasciata l’autorizzazione, l’importo dovuto è ottenuto dividendo il canone annuale (€. 80,00) per 365 e moltiplicando il quoziente per il numero dei giorni, calcolati a decorrere dal rilascio del titolo autorizzativo (analogo criterio verrà applicato per l’anno durante il quale scadràl’autorizzazione in caso di mancato rinnovo della stessa);
§ €. 9,00 a palo utilizzato per la collocazione di stendardi/targhe e per ogni mese o frazione (inferiore a trenta giorni) di esposizione del messaggio pubblicitario (nel caso di esposizione superiore a 30 gg. ed inferiore a 60 gg. il canone da corrispondere sarà pari €. 18,00 a palo mentre per messaggi affissi oltre i 60 gg. e sino al massimo consentito di 90 gg. il canone sarà applicato nella misura di €. 27,00 a palo);
3) l’imposta di pubblicità variabile in base alla durata dell’esposizione

Informazioni
Comune di Rho, Quic-Sportello al cittadino
via De Amicis, 1
Orario al pubblico:
lunedì, mercoledì e venerdì: dalle ore 8.30 alle ore 13.00
martedì e giovedì: dalle ore 8.30 alle ore 18.30
sabato: dalle ore 8.30 alle ore 12.30
Tel. 02 93332 700- 800.55.33.89
e-mail: quic@comune.rho.mi.it
www.comune.rho.mi.it

GeSeM
Via Martiri di Belfiore n.12 - Rho
Orario al pubblico:
lunedì, mercoledì,venerdì: dalle ore 9,00 alle ore 12,00
martedì e giovedì: dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,30 alle ore 17,30
Tel: 02-93180579
Fax: 02-93162749
e-mail: gesem.rho@gesem.it
www.tributi.gesem.it/rho