"Lei sta all'orizzonte: mi avvicino due passi, lei si allontana due passi. Cammino dieci passi, e l'orizzonte si allontana dieci passi più in là. Per molto che io cammini, mai la raggiungerò. A che serve l'utopia? A questo serve: a camminare!"
(Eduardo Galeano)

lunedì 28 ottobre 2019

LOMBARDIA BASKET GALA: PREMIATO IL CMB PER I SUOI 50 ANNI



Premiato il Centro Minibasket Rho per 50 anni di affiliazione alla FIP – Federazione Italiana Pallavolo: questa la motivazione che lunedì 21 ottobre ha portato il CMB sul palco del Teatro Manzoni in occasione della seconda edizione del Lombardia Basket Gala – Premi 2019 fortemente voluta dal presidente regionale Alberto Bellondi.

Il Sindaco Pietro Romano commenta: “Voglio inviare i miei auguri per i festeggiamenti dei primi 50 anni di attività del CMB Rho, realtà sportiva consolidata della nostra città che proprio in questo periodo sta rivivendo una forte fase di rilancio in collaborazione con l’amministrazione comunale. A nome dell’Amministrazione comunale vi ringrazio per il vostro impegno educativo, per i vostri continui investimenti nel settore giovanile e da quest’anno nella prima squadra, oltre che per il vostro entusiasmo in favore di una disciplina entusiasmante e coinvolgente”.

Il Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Andrea Orlandi commenta: “Mi complimento per questo prestigioso riconoscimento ricevuto con il CMB e tutto lo staff di oggi e di ieri, dimostrazione di tenacia e capacità organizzativa. Il basket è diventata una realtà storica per Rho grazie alle nostre associazioni sportive. Un gioco di squadra ad alto valore educativo e formativo per i nostri giovani atleti. Come amministrazione riteniamo una ricchezza la presenza di realtà così attive e da parte nostra continua l’impegno di dare supporto anche attraverso investimenti per migliorare le infrastrutture sportive, come ad esempio la palestra del Molinello”.

lunedì 21 ottobre 2019

CONSEGNATE LE BORSE DI STUDIO A 58 STUDENTI MERITEVOLI



C’è chi vorrebbe fare il medico o l’ingegnere, chi sogna di aprire un ristorante, diventare sarta d’alta moda o proseguire gli studi all’estero e c’è chi è orientato verso professioni che domani diventeranno realtà proprio nell’area Mind di Rho. Sono gli studenti più bravi di Rho, premiati durante la cerimonia di consegna delle borse di studio che si è svolta giovedì 17 ottobre al CentRho in piazza Santa Vittore.

Presenti il vicesindaco, Andrea Orlandi, e l’assessora a Scuola e Istruzione, Valentina Giro, che hanno consegnato gli assegni ai ragazzi di scuole secondarie di primo e secondo grado residenti a Rho per i risultati raggiunti durante l’anno scolastico 2017/18.

I ragazzi premiati sono stati in tutto 58: 24 dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado (ex medie), che hanno ricevuto un assegno di 250 euro; 30 della scuola secondaria di secondo grado (ex superiori), premiati con 400 euro e 4 studenti meritevoli, che hanno registrato notevoli miglioramenti durante il percorso di studi.
Le condizioni per accedere alle borse di studio sono il merito scolastico, la situazione economica della famiglia di appartenenza (valutata in base al reddito ISEE - Indicatore Situazione Economica Equivalente) e la residenza a Rho.

“Il numero di studenti che premiamo ogni anno sta crescendo: erano 56 l’anno scorso, sono 58 quest’anno e saranno 63 l’anno prossimo – ha detto il vice sindaco Orlandi -. L’assegnazione delle borse di studio rientra nel Piano di Diritto allo Studio, uno strumento importante di investimento sul futuro della città. Avere un sogno è importante: cercate di coltivarlo il più possibile, anche se sembra irrealizzabile”.

“Questa occasione è importante per noi per conoscervi di persona e per ringraziarvi dell’impegno e della fatica che mettete ogni giorno nello studio – ha detto l’assessora Giro -. L’istruzione è fondamentale per la crescita della comunità, ma vi esorto anche a portare avanti altri interessi al di fuori della scuola, a cominciare dall’impegno civico, che potete iniziare a esercitare fin da oggi nella vostra città”.

lunedì 14 ottobre 2019

RINEGOZIAZIONE MUTUTI: RISPARMIO DI 120 MILA EURO ALL'ANNO

L’amministrazione comunale ha perfezionato in questi giorni la rinegoziazione dei prestiti in ammortamento al 1° gennaio 2019, i cosiddetti mutui MEF (Ministero dell’economia e finanze), a seguito della deliberazione di Consiglio Comunale che ha dato mandato di procedere.

A settembre la Cassa Depositi e Prestiti ha informato i comuni della possibilità di rinegoziare i prestiti in ammortamento al 1° gennaio 2019, rispondenti a determinate caratteristiche. Per il comune di Rho le posizioni aperte con Cassa Depositi e Prestiti oggetto di rinegoziazione sono 27 per un valore complessivo di Euro 4.561.225,71. La rinegoziazione porterà all’ente un risparmio annuo sugli interessi pari a Euro 119.360,60 passando da un tasso medio del 4,73% a un tasso medio dello 0,17% a parità di durata di vita dei mutui.

Il vice Sindaco e assessore al bilancio Andrea Orlandi commenta.
“La gestione attiva del nostro consistente indebitamento è da sempre uno dei punti di attenzione delle politiche di bilancio. Queste rinegoziazioni ci hanno permesso di volta in volta di ridurre il peso del nostro debito sul bilancio del comune e quindi di ridurre il peso sulle spalle dei cittadini. Grazie a questa operazione il comune di Rho risparmierà quasi 120.000 euro all’anno che potranno così essere destinati ai cittadini. Un ringraziamento particolare anche a tutta la struttura dell’ufficio ragioneria sempre attenta e pronta a sfruttare queste opportunità”.

mercoledì 9 ottobre 2019

PARTONO I GIOVEDI' DELLO SHOPPING

Rho, 9 ottobre 2019

Fare shopping, sbrigare pratiche o richiedere documenti in pausa pranzo con parcheggio gratuito: da giovedì 10 ottobre fino al 19 dicembre tutto questo è possibile grazie all’iniziativa proposta dal Comune di Rho in collaborazione con l’Unione Confcommercio Associazione territoriale di Rho. A disposizione il parcheggio Meda – Garibaldi, che sarà gratuito nella fascia oraria centrale 12.30 – 14.30.

Il progetto nasce dalla volontà di promuovere le politiche temporali a favore dei propri cittadini e rendere sempre più accessibili i servizi pubblici e il sistema degli esercizi commerciali.

L’assessore a Piano Strategico, Turismo e Marketing territoriale - Pari opportunità e Conciliazione dei Tempi Sabina Tavecchia, commenta:
“Come si afferma nel Piano Strategico, dobbiamo porci l’obiettivo di migliorare l’attrattività commerciale e turistica del centro storico in un’ottica integrata. La città di Rho rappresenta l’ente capofila del nord ovest, con una lunga storia che ha contribuito a definire un importante centro storico. Dobbiamo evidenziare questi valori, nella prospettiva di accogliere i futuri cittadini di MIND. Inoltre i risultati dell’indagine svolta a novembre 2018 sull’accessibilità dei servizi pubblici e privati ci sottolineano ancora di più l’importanza di adottare orari coordinati tra pubblico e privato, più vicini a quelli di Milano, città a cui Rho deve tendere per interfacciarsi in modo complementare”.

“Ringrazio l’Unione dei Commercianti – afferma il Vice Sindaco e Assessore al Commercio e Attività produttive Andrea Orlandi - per l’entusiasmo e lo spirito collaborativo, con cui hanno risposto alla sollecitazione di un orario continuato i giovedì. Invito quindi tutti coloro che vivono la nostra città nella pausa pranzo a sfruttare questa importante possibilità messa a loro disposizione”.

Patrizia Giudici Presidente delegazione commercianti sostiene:
“Raccolti i desideri e le esigenze dei cittadini e clienti, i commercianti hanno subito deciso di seguire l'idea dell'amministrazione e si metteranno in gioco per offrire il loro servizio anche in pausa pranzo. Confidiamo che questa sperimentazione crei un servizio migliore e accresca le possibilità commerciali dei nostri associati. Siamo sempre più convinti che il lavoro comune porti risultati positivi per la nostra città”.

In fase di revisione del PTO – Piano Territoriale degli orari, documento approvato dal Consiglio comunale su proposta del Sindaco, che descrive le principali criticità legate ai tempi e agli orari del territorio su cui intervenire, è stato attuato un confronto con i rappresentanti dell’Associazione dei commercianti di Rho. E’ stato presentato a loro il progetto del Comune volto a verificare l’eventuale esigenza da cogliere per fornire un servizio diverso all’utenza per la promozione dei servizi locali. È stato rilevato un interesse dell’Associazione a pensare ad una iniziativa di ampliamento dell’orario di apertura dei negozi – nell’ambito delle più ampie azioni di sostenimento e sviluppo delle attività commerciali del territorio – ipotizzando l’istituzione del “giovedì di shopping rhodense” con un’apertura dei negozi anche nella pausa pranzo.

A novembre 2018 è stata quindi effettuata un’indagine sull’accessibilità e comodità della fruizione dei servizi pubblici (comunali e non) e privati presenti in città, che ha evidenziato la netta prevalenza per un ampliamento dell’orario di apertura dei negozi presenti nel centro cittadino (76% del campione) nella pausa pranzo (12.30 – 15 circa) rispetto al tardo pomeriggio.